Deep pass down the field

16 fotografie digitali

Queste sedici fotografie riproducono spazi temporanei per affissioni di propaganda elettorale prima di essere occupati dai relativi acquirenti. Superfici deputata all’emissione di un messaggio persuasivo riportano su se stesse solo il numero con il quale vengono identificate. Le sedici fotografie sono poi organizzate in una matrice 4×4 come in un oggetto matematico in attesa di una soluzione. La presenza coercitiva del numero si impone come unica entità significante dell’immagine, la cui natura fotografica, votata al particolarismo somatico di un soggetto, viene soppressa a tutto danno di una notevole stratificazione dei segni di usura delle superfici. Sull’accidentalità “somatica” delle situazioni e delle storie dei singoli pannelli, prevale la dimensione “olimpica”, concettuale, esatta della cifra numerica.

Pubblicato in:
I giovani della Basilicata / Arte Mondadori

Annunci